Fila Industria Chimica Spa: crescita e riorganizzazione per aumentare l’efficienza

Cerchi un modo per aumentare l’efficienza nel customer care? Vuoi integrare lo scambio dati di diverse filiali nel mondo con partner internazionali?

Questi sono alcuni dei risultati raggiunti da Fila Industria Chimica Spa grazie alla soluzione di scambio elettronico di dati D/cct.

Con Carlo Cortese, Application Manager di Fila Industria Chimica Spa, abbiamo parlato della storia e della crescita dell’azienda e di come il progetto EDI si è inserito nelle attività aziendali.

Raccontaci chi è Fila Industria Chimica Spa.

Fila viene fondata nel 1943 a San Martino di Lupari (PD) dai gemelli Guido e Pietro Pettenon. Il nome sta per “Fabbrica Italiana di Lucidi e Affini”: a quel tempo infatti l’azienda produce lucido per calzature, cere e detergenti domestici.

Negli anni Settanta avviene una svolta. La seconda generazione – in particolare nella persona dell’attuale Presidente Beniamino Pettenon e della sorella Adriana – ha un’intuizione, spostando il core business dell’azienda dai lucidi per scarpe ai prodotti professionali per la pulizia, protezione e finitura di pavimenti e superfici.

Ancora oggi la Famiglia Pettenon, giunta alla terza generazione, guida Fila Industria Chimica Spa. I risultati raggiunti sono davvero importanti: i prodotti Fila sono distribuiti in oltre 100 Paesi nel mondo e, traguardo ancora più significativo, la loro qualità è riconosciuta e raccomandata direttamente dai produttori del settore ceramico e lapideo, con oltre 200 partnership.

Quali sono le sfide per il futuro?

L’azienda punta sulla qualità dei prodotti, senza tralasciare l’approccio ecologico, che noi chiamiamo Fila Green Action, volto ottenere prodotti più eco-friendly, senza prodotti nocivi per l’uomo e per l’ambiente, e con maggiore resa ed una maggiore durata dei trattamenti.

Forte dell’eccellenza dei propri prodotti e della propria rete commerciale estesa in tutto il mondo, Fila punta a continuare a crescere.

Come sarà possibile affrontare queste sfide?

Investendo tempo e risorse in progetti di riorganizzazione e ammodernamento.

Per meglio servire il mercato, l’azienda oggi è organizzata in 3 Business Unit:

  • TRADE, la business unit storica, che si rivolge ai rivenditori – dalla piccola ferramenta alla grande catena della GDS,
  • TECH, che si rivolge ai produttori di materiali ceramici e lapidei, anche con prodotti personalizzati, utilizzati direttamente in linea di produzione,
  • PROJECT, rivolta invece a grandi progetti edili in cui vengono utilizzati i prodotti Fila. Tra le referenze di questa business unit, citiamo i progetti che hanno coinvolto l’Albero della Vita di Expo Milano, Piazza degli Scacchi a Marostica (VI), il Palazzo Presidenziale di Abu Dhabi, la stazione della metropolitana di Baker Street a Londra.

Questa riorganizzazione è supportata dal progetto di completa revisione degli applicativi IT e dei processi di business iniziato nel 2013 e che si concluderà nel 2018, in cui si inserisce anche il progetto EDI. Grazie al nuovo ERP, al moderno CRM, alla reportistica di Business Intelligence e alla connessione EDI, ora Fila è dotata di un supporto moderno e flessibile per la crescita a livello commerciale, con maggiori possibilità di controllo sui processi e valutazione dei dati aziendali. Con il nuovo ERP, ora unico per tutte le 6 filiali, abbiamo standardizzato il processo di  gestione dell’ordine di vendita e reso possibile interfacciarsi verso l’esterno, con la possibilità di implementare il progetto EDI con alcuni tra i nostri principali clienti, sia italiani che esteri.

Industria 4.0 e l’integrazione della supply chain

Industry 4.0 and the supply chain integration

Gestire al meglio i processi di acquisto e di vendita è fondamentale per il regolare funzionamento di un business. La chiave per ottimizzare questi processi è una soluzione per automatizzare le comunicazioni con fornitori, clienti e business partner, che permetta di integrare tutti i dati e flussi relativi alla supply chain. Ciò soprattutto considerando il contesto attuale dell’Industria 4.0.

Industria 4.0: innovazione di processi

Se pensiamo a Industria 4.0, immaginiamo subito la fabbrica – intesa come luogo in cui si produce – ora “intelligente”. Ma il concetto di Industria 4.0 va oltre a questo: si tratta di un’innovazione dei processi che coinvolge anche altre aree in azienda, e anzi, interessa non solo la singola azienda, ma anche tutti gli attori della filiera, o meglio rete.

Oggi il consumatore sta al centro. La tradizionale catena del valore evolve e diventa rete collaborativa, non più value chain ma value network, grazie al supporto delle nuove tecnologie, come l’Internet delle cose, i social media, il cloud e i big data.

Per raggiungere l’obiettivo di produrre su grande scala con una logica più flessibile, e quindi offrire prodotti sempre più personalizzati ai clienti, si cercano modi innovativi e più efficienti di produzione, ma anche per l’approvvigionamento delle materie prime. La produzione just in time e individuale della fabbrica 4.0 porta a ridurre il magazzino sia in uscita che in entrata: proprio per questo il processo di approvvigionamento delle materie prime risulta molto meno prevedibile.

L’interoperabilità tra aziende e dati scambiati in modo sicuro in tempo reale sono fondamentali per lo sviluppo di questa nuova logica collaborativa in ottica Industria 4.0. I vantaggi che ne derivano sono molti: dalla riduzione dei costi all’aumento di velocità nei processi.

La Business Integration per la supply chain

Per garantire la massima interoperabilità e automatizzare le comunicazioni, indipendentemente dal tipo di partner, dalla sua provenienza e dalle tecnologie utilizzate (formati, canali, etc.), diventa essenziale dotarsi di soluzioni affidabili e flessibili che permettano uno scambio dati sicuro, preciso e puntuale.

DERWID, con la piattaforma di business integration D/bip, offre lo strumento ideale per lo scambio elettronico sicuro di dati, un convertitore any to any adatto ad ogni tipo di formato – senza limiti.

Scambiare e gestire in modo automatizzato tutte le informazioni relative alla supply chain non sarà più un problema.

D/BIP gestisce tutte le trasmissioni sia per il ciclo attivo (con i vostri clienti) che per il ciclo passivo (con i vostri fornitori). Grazie alla gestione integrata e automatica di ordini, conferme d’ordine, avvisi di consegna, fatture e molte altre tipologie di documenti, potrete aumentare risparmi ed efficienza.

Classicamente i primi flussi automatizzati sono quelli di ordini e fatture. Grazie alla gestione integrata di ordini e fatture:

  • si eliminano i rischi del data entry
  • si ricevono gli ordini in modo rapido e documentabile
  • si automatizzano i processi di controllo prezzi
  • si elimina l’inserimento manuale dei listini
  • la fattura è verificata automaticamente rispetto ai precedenti documenti nel flusso
  • e quindi si gestiscono solo le non conformità

Gestendo in modo automatizzato anche altri documenti come conferme d’ordine, etc, l’ottimizzazione e i benefici aumentano.

Automatizzando anche il flusso per gli avvisi di consegna, è possibile migliorare la gestione dell’arrivo e scarico merci.

Infatti, con l’avviso di consegna, il mittente invia al ricevente un avviso per informarlo dell’arrivo della merce in un dato giorno, con l’elenco del materiale che sarà consegnato. Automatizzando il processo, è possibile anticipare le operazioni per la presa in carico della merce in magazzino e verificare automaticamente in base agli ordini il materiale che verrà consegnato. Inoltre, conoscendo in anticipo il dettaglio degli imballi e dei pallet, è possibile preparare in modo automatico le etichette da apporre, aggiungendo anche tutti quei dati che sono interessanti a livello di stoccaggio (lotto di produzione, scadenza, peso, volume, ecc.): così si facilita la gestione omogenea delle etichette all’interno del magazzino.

Grazie alla gestione integrata degli avvisi di consegna:

  • si anticipano le operazioni dell’addetto allo scarico, come la preparazione dello spazio in magazzino, etc.
  • si migliora la gestione etichette
  • il documento è già verificato rispetto a ordine/conferma d’ordine

Vuoi maggiori informazioni sulla nostra soluzione di business integration per la supply chain? Contattaci.